Infertilità: stress, il nemico numero uno!

Infertilità: stress, il nemico numero uno!
Eccetto alcune limitate cause organiche che impediscono il concepimento, la maggior parte dei motivi che portano all’infertilità risiedono in un’alterazione dell’armonica regolazione neuro-endocrina dell’asse ipotalamo-ipofisi-ovaio. Stress, disordini alimentari e traumi psico-emotivi sono oggi i fattori capaci di alterare questa regolazione

Secondo gli esperti dei programmi di salute femminile all’Harvard Medical School, le donne che stanno cercando senza successo di avere un bambino possiedono livelli di stress, in termini di ansia e depressione, pari a quelli di donne affette da gravi malattie quali cancro, malattie del cuore e infezione da HIV.  Già ritenuto concausa di numerosi disturbi della vita moderna, lo stress sembra influire negativamente anche sulla capacità di concepimento della coppia.

Nella donna lo stress modifica le normali comunicazioni ormonali tra i centri nervosi cerebrali, l’ipofisi e l’ovaio, interferendo così sia con la maturazione della cellula uovo sia con il processo dell’ovulazione.

Stress e fecondità

Quando siamo sotto stress, l’organismo subisce importanti mutamenti fisiologi. Le sostanze chimiche che veicolano i messaggi tra cellule nervose e cellule endocrine, modificano la loro concentrazione e la loro attività. Ne risulta un’alterazione dell’ordinata sequenza di stimolazioni ormonali che regolano la maturazione e l’espulsione della cellula uovo. Inoltre gli stati emotivi sono in grado di modulare la concentrazione di quei mediatori chimici che regolano l’attività dell’apparato riproduttivo.

Il sistema nervoso autonomo infatti non solo influenza la capacità dell’ovaio di produrre ormoni e cellule uovo sane, ma interviene anche sulla muscolatura delle tube uterine e dell’utero. Quando infatti una donna vive una condizione stressante sono comuni gli spasmi della parete muscolare delle tube uterine e dell’utero. Ciò ostacola il movimento e l’impianto dell’ovulo fecondato.

In sostanza lo stress interferisce con la fertilità sia alterando la secrezione ormonale ipofisario degli ormoni gonadici, sia modificando il tono del sistema nervoso autonomo che regola l’attività muscolare di utero e tube.

Sonno e infertilità

In condizioni di stress il sonno è solitamente disturbato. Difficoltà di addormentamento, risvegli notturni, riposo insoddisfacente sono evenienze comuni nelle persone stressate. Una ripetuta deprivazione di sonno conduce a modificazioni del ritmo circadiano di alcuni ormoni coinvolti nella regolazione del processo riproduttivo. Se queste alterazioni del sistema neuroendocrino permangono per settimane possono contribuire allo sviluppo di infertilità…

 

Fonte: estratto da un bellissimo servizio di Paola Marzorati su Riza Psicosomatica, novembre 2004
Fonte immagine: https://www.consumatrici.it/23/06/2015/salute-e-benessere/salute/00023853/infertilita-a-rischio-le-donne-sotto-stress

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *