Detox: le 10 regole del nutrizionista Nicola Sorrentino!

Detox: le 10 regole del nutrizionista Nicola Sorrentino!

Detox, ma quali sono le importanti regole del nutrizionista Nicola Sorrentino?

 

BERE TANTA ACQUA: per disintossicarci, dimagrire e migliorare la nostra linea, l’acqua ci può aiutare. La giusta quantità e la giusta tipologia, ogni giorno, possono apportare enormi benefici alla salute e alla forma fisica, accelerando gli effetti di una dieta ipocalorica, dimagrendo in modo più rapido e mitigando il senso di fame ed eliminando le tossine e le scorie grazie alla sua funzione drenante.

  • E’ concesso un bicchiere di vino o birra a 1 pasto nelle persone abituate a bere.

DIFFIDARE DELLE DIETE MIRACOLOSE: qualsiasi dieta deve garantire all’organismo tutti i nutrienti di cui necessita: proteine, grassi, zuccheri, vitamine, sali minerali, fibre vegetali ed acqua.

NON RINUNCIARE ALL’ATTIVITÀ FISICA: se insieme alla dieta quotidiana si introduce un’attività fisica costante, si avranno risultati visibili e duraturi nel tempo, e uno stato di salute ottimale.

TANTE VERDURE E CARBOIDRATI. PREFERENDO I CIBI INTEGRALI: in una dieta detox prevale il consumo di frutta e verdura, pasta, pane, legumi, variando sempre il più possibile gli alimenti. Ad esempio: in una ricetta che prevede una verdura, è possibile variare i vegetali passando dai cavolfiori alle cime di rape, ai broccoli, agli spinaci, ecc.

PASTA: è concessa. Il segreto per mangiarla senza ingrassare è condirla con semplicità e fantasia, preparando sughi leggeri, come ad esempio un ragù di verdura ed erbe profumate…

POCHE PROTEINE DI ORIGINE ANIMALE: sì allo yogurt e al parmigiano sulla pasta. Bene il pesce, ma non in frittura. Perfetto il sushi, privo di condimento, che a tutti gli effetti è un pasto completo grazie all’unione di carboidrati ( riso) e proteine (pesce).

TOFU: quello al naturale è poco calorico e privo di sale e può essere condito a piacimento con erbe e spezie e un cucchiaino di olio e.v.

LA FRUTTA SECCA: come spuntino di metà mattina o merenda, spesso la cosa migliore è un po’ di frutta secca (una manciata di mandorle o noci sgusciate) perché ci permette di arrivare ai pasti principali con meno fame.

  • Molti studi dicono che gli alimenti come la frutta secca con un buon contenuto di grassi ma con basso indice glicemico aumentino il senso di sazietà.

LE DOSI: non è necessario pesare gli alimenti, ma non bisogna esagerare con le porzioni. Se si ha molta fame è possibile aumentare la quantità delle verdure ma non quella dei condimenti.

LIMITARE AL MASSIMO IL CONSUMO DI SALE E DI CONDIMENTI. Consentito il succo di limone, le salse fatte con lo yogurt, le spezie e l’aceto di mele.

 

Fonte: tratto da un bel servizio di Paola Occhipinti, su Buono e Sano, maggio 2018, con la consulenza del dott. Nicola Sorrentino, specialista in Scienza dell’Alimentazione e Dietetica
Fonte immagine: Free picture: ice cubes, splashing water, glass, fresh water (pixnio.com)

 




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us