Cuore: le aritmie sono sempre un campanello d’allarme?

Cuore: le aritmie sono sempre un campanello d’allarme?

NO.

Qualsiasi emozione, sia essa provocata da rabbia, paura oppure gioia, suscita una reazione anche da parte del cuore. Si prova allora la classica sensazione di avere il “cuore in gola” e di percepire in modo netto il battito. In realtà non ci si deve allarmare.

Si tratta di una risposta fisiologica a tutte quelle situazioni che richiedono al muscolo cardiaco di “mettere i motori al massimo” e perciò di contrarsi in modo più brusco e frequente.

Come succede dopo uno sforzo fisico a seguito di un periodo particolarmente stressante, oppure quando si eccede con caffeina, fumo e alcol, e dopo un pasto consistente.

  • È invece da interpretare come campanello di allarme l’accelerazione del ritmo cardiaco che si ripete nel tempo senza alcuna ragione apparente, cioè in assenza di situazioni esterne che la possano giustificare, ad esempio mentre si sta  riposando.

Un segnale inconfondibile di tachicardia è dato dall’impressione di avvertire nel cuore come un “frullo d’ali”. In questo caso, e solo in questo caso, si deve parlare di aritmia ipercinetica, ossia di tachicardia, termine questo troppo spesso usato in modo improprio.

I farmaci per contrastare la tachicardia, come i betabloccanti, devono essere prescritti dal cardiologo in base alle necessità del paziente.

  • Può infine presentarsi l’evenienza opposta, cioè che il battito del cuore, anziché aumentare rallenti. Si deve allora parlare di aritmie ipocinetiche, ossia di bradicardie. I farmaci in questo caso possono fare poco e talvolta si rende necessario procedere all’impianto di un pace maker che mantenga il battito a una frequenza regolare. All’origine delle aritmie in generale ci può essere una cardiopatia congenita o acquisita.

 

Fonte: estratto da un bel servizio di Silvia Faccio su un vecchio numero di Benefit, giugno 2004
Fonte immagine: Heart Beelden – Download gratis afbeeldingen – Pixabay

 

 




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us