Contro caldo e vampate usate la salvia!

Contro caldo e vampate usate la salvia!

La sudorazione eccessiva può avere molte cause diverse: peso eccessivo, sforzi fisici esagerati, fattori ormonali o tiroidei, menopausa. Ma molto spesso anche mangiare male intossica il corpo, che reagisce all’infiammazione sudando molto».

Così dice la dottoressa Paola Meo, nota nutrizionista, biologa e personaggio televisivo. «Con quale alimentazione consiglia di combattere l’eccessivo sudore?». «Sudare troppo causa forme di disidratazione che vanno immediatamente corrette bevendo tanto e reintegrando le vitamine e i sali minerali che si perdono con il sudore», spiega la nutrizionista. «Mangiare in modo equilibrato disintossica e, quindi, aiuta a sudare il giusto, oltre a reintrodurre nel corpo le sostanze che servono al suo funzionamento ideale».

«I cetrioli idratano e disintossicano»

«Quali sono i cibi più disintossicanti che suggerisce di assumere con il caldo?».

«La pianta anticaldo per eccellenza è la salvia», risponde la dottoressa Paola Meo. «Una tisana di salvia combatte persino le tipiche vampate della menopausa. Per disintossicarsi consiglio insalate ricchissime di verdure crude. Raccomando di non farsi mancare mai i cetrioli, perché sgonfiano, sono drenanti e nello stesso tempo reidratano perché contengono molta acqua. Un trucco per disintossicarsi che consiglio è quello di condire il più possibile con la curcuma, che va associata al pepe perché si attivi la sua forza antinvecchiamento, disintossicante e antitumorale. Inoltre non va trascurato nemmeno lo zenzero, multivitaminico, dissetante, da grattugiare sui cibi e nelle bevande. Infine suggerisco il limone. Esso contiene la vitamina C, che attiva il ferro presente negli alimenti».

«L’anguria è dolce e non calorica»

«Uno dei problemi del sudare troppo è l’odore che spesso può essere sgradevole. Ci sono alimenti che possono provocare questo fenomeno imbarazzante?».

«Sì, ci sono verdure che fanno tanto bene ma possono provocare l’odore acido del sudore, per cui suggerisco di consumarle con parsimonia ma di non eliminarle», spiega la dottoressa Paola Meo. «Le principali sono la cipolla, l’aglio, i cavoli di tutte le varietà, gli asparagi, che peraltro consiglio di non farsi mancare. Infatti sono preziosi per i reni, molto drenanti e, quindi, sgonfiano, ma hanno un odore particolare e, se si ha paura di emanare un odore forte, è meglio mangiarne pochi ma spesso».

«Per reidratarsi che cosa consiglia di mangiare?».

«L’anguria è il frutto più ricco d’acqua e non è ipercalorica», conclude la dottoressa Paola Meo. «È meglio una fetta di anguria di un gelato».

 

Fonte: un articolo di Sveva Orlandini su Di Più, 19/06/20, con la consulenza della dottoressa Paola Meo
Fonte immagine: https://www.giardinaggio.net/orto/aromatiche/salvia.asp

 

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *