Gravidanza: nausea, vomito e reflusso nelle donne incinte!

Gravidanza: nausea, vomito e reflusso nelle donne incinte!
Nausea e vomito, disturbi comuni e iniziali della gravidanza, sono presenti nel 50-90% delle donne incinte.

Nel 60% dei casi scompaiono entro 12 settimane, nel 30% arrivano alla ventesima settimana e nel 10% persistono fino al parto.

Sebbene non si conoscano con certezza le cause, un ruolo importante è svolto senz’altro dal nuovo assetto ormonale, che contribuisce a rallentare lo svuotamento dello stomaco. Sotto accusa sono, in particolare due ormoni che, nel primo trimestre di gravidanza, raggiungono elevate concentrazioni nel sangue: la gonadotropina corionica umana (HCG) e il progesterone.

 

COME CONTRASTARE LA NAUSEA IN GRAVIDANZA?
  • Iniziare sempre pasto con qualcosa di amidaceo (es. crackers, fette biscottate, gallette di riso, pane, riso, pasta);
  • Consumare pasti ridotti ma frequenti, introducendo due spuntini tra i pasti principali.
  • Lo stomaco non deve essere né troppo vuoto né troppo pieno;
  • Come spuntino antinausea preferire alimenti asciutti e integrali quali pane, grissini e cracker. Evitare focacce, schiacciatine, patatine e tutti gli snack particolarmente ricchi in grassi;
  • Evitare spezie, caffè, tè, cioccolato, bibite zuccherate, succhi di frutta, spremute di agrumi e pomodori;
  • Evitare di consumare cibi e condimenti troppo grassi ed elaborati che rallentano la digestione;
  • In caso di acidità gastrica, bere latte e mangiare banane che hanno un “effetto tampone”;
  • Dato che gli alimenti che provocano nausea non sono gli stessi per tutte le donne, è bene individuare quelli da evitare. In generale, è meglio mangiare ciò che si desidera e quando si ha fame;
  • Non coricarsi subito dopo aver mangiato e cercare di dormire con il cuscino rialzato di 10-15 cm;
  • Fare una passeggiata dopo aver mangiato: essere fisicamente attive aiuta a ridurre i sintomi legati alla nausea;
  • Non fumare.
“Quando insorge la nausea prova a masticare un pezzettino di zenzero fresco: proverai presto sollievo”. 

 

Fonte: estratto da “Alimentazione in Gravidanza”, supplemento a opera di Eat allegato al n°11 di Ok Salute e Benessere, nov. 2015 – Progetto di alimentazione in gravidanza Eat.
Fonte immagine: http://www.genteditalia.org/2018/10/30/gravidanza-lo-studio-attendere-tra-un-parto-e-laltro-riduce-i-rischi-per-madre-e-bambino/

 




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *