Bevi caffè? Hai un minor rischio di diabete tipo II!

Immagine correlata

Vi sembrerà che il caffè faccia bene un giorno sì e uno no, ma le ultime ricerche sono quelle che contano. Molti studi scientifici condotti in passato non consideravano il fatto che motti soggetti erano anche fumatori; da allora sono cambiate parecchie cose e siamo lieti di annunciarvi che, se preferite bere una tazzina di caffè invece di ingoiare una pillola di caffeina, gli studi più recenti depongono sempre di più a favore di questa bevanda, che è anche un’ottima fonte di antiossidanti.

  • In base alle ricerche effettuate di recente dal Mid America Heart Institute del Saint Luke’s Hospital di Kansas City, le persone che bevono caffè hanno un minore rischio di diabete tipo II, ictus, depressione e perfino di malattie come il morbo di Parkinson e di Alzheimer, rispetto a chi non lo beve.

Ulteriori studi hanno dimostrato che la caffeina accelera la perdita di grasso, accresce la forza e la resistenza e migliora la focalizzazione e la concentrazione.

 

Fonte: tratto da un articolo su Flex, lug/ago 2012
Fonte ricerca: H. Patil et al., Mo Med., 108(6):431-38, 2011




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *