Tiroide: quando si gonfia, quando si toglie…

La tiroide ha bisogno di iodio per lavorare correttamente.

Questa sostanza infatti permette alla ghiandola di produrre gli ormoni che aiutano il metabolismo del corpo a funzionare normalmente.

  • Quando esiste una carenza cronica di iodio la tiroide reagisce, cercando di sviluppare al massimo la propria struttura allo scopo di produrre ugualmente le quantità di ormoni necessari per l’organismo.
  • Così facendo, però, aumenta di volume, fino a creare una vera e propria tumefazione nel collo. Nasce così il gozzo, che a volte non viene riconosciuto come tale, perché tende a svilupparsi verso l’interno, ma che può essere lo stesso pericoloso poiché va a comprimere la trachea e l’esofago.
  • A prescindere dalla natura e dalle dimensioni di un gozzo, occorre sempre studiare con cura ogni caso. A volte, infatti, l’anomalo sviluppo della ghiandola può essere legato a un unico nodulo che si forma al suo interno, e può dunque assumere caratteristiche tumorali.

Fonte: tratto da una bella intervista di Federico Mereta al professor Ludovico Docimo, Chirurgo e Ordinario di Chirurgia Generale alla Seconda Università di Napoli – Benefit, ottobre 2003

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us