Ildegarda: perché i naturopati l’apprezzano…

Ildegarda di Bingen, vissuta tra il 1098 e il 1179 in Germania, trascorse quasi tutta la sua esistenza nel monastero benedettino di clausura di Disibodenberg, in cui entrò come novizia quando aveva appena otto anni.

In un’epoca in cui le donne non dovevano essere particolarmente istruite Ildegarda non solo imparò a leggere e a scrivere ma produsse una quantità di libri davvero impressionante per quei tempi.

La maggior parte degli scritti riguarda visioni mistiche, ma due libri, Causae et curae e Physica, trattano invece di argomenti medici.

Ildegarda curava insieme corpi e anime e utilizzava tanto la preghiera quanto le più sane abitudini di vita, l’alimentazione, le erbe e i cristalli.

Negli ultimi anni della sua lunga vita (morì a 81 anni) la Santa viaggiò spesso a scopo missionario. II carattere mistico delle sue visioni fu riconosciuto dalle massime autorità ecclesiastiche e le valsero il soprannome di “visionaria del Reno”.

Carattere profetico o preveggente avevano anche i suoi metodi di cura, metodi che sono oggetto ancora oggi di grande apprezzamento tra molti naturopati.

Fonte: Casa in Fiore, ottobre 2004

La redazione di Bellezza & Benessere consiglia: Libro delle creature. Differenze sottili delle nature diverse

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us