Problemi alla vista? Iniziamo dai magnifici sette!

Da introdurre nella dieta di tutti i giorni. L’occhio apprezza ma fanno bene a tutto il corpo.

FLAVONOIDI Molto diffusi in natura e concorrono a determinare le sfumature gialle, rosse, arancione o azzurre di molti frutti e ortaggi. I più ricchi di questi preziosi alleati sono gli agrumi, il mirtillo e altri frutti di bosco, la mela con la buccia, le ciliegie, il finocchio, la cipolla, le rape rosse, pomodori e melanzane. Ma anche grano saraceno, piselli, broccoli, propoli, tè verde e – una dolce e piacevole sorpresa – il cioccolato fondente.

BETACAROTENE Lo troviamo in alta concentrazione nelle albicocche, in particolare quelle disidratate, nella rucola, nel tarassaco e nelle carote.

VITAMINE C, D, E La C è molto ben rappresentata in maniera ubiquitaria in frutta e verdura, ma in particolare nei peperoni, nel radicchio, nel kiwi e nel limone. La D si trova in massime dosi nell’olio di fegato di merluzzo ma anche in pesci come sgombro o salmone – anche quello affumicato – sardine e tonno.

  • L’uovo è un prezioso alleato, ricco in vitamina D ma non solo: nel tuorlo c’è una buona dose di vitamina E, che ritroviamo anche nell’olio di mandorle e di semi di girasole, nell’olio di oliva, nelle mandorle, nel curry e nell’origano.

LUTEINA E ALTRI CAROTENOIDI Presenti in molti integratori in commercio venduti proprio per il benessere della vista, in particolare per la macula e in generale per la retina. Luteina e zeaxantina sono pigmenti naturali in grado di filtrare la luce e di proteggere la retina dal danno provocato dagli agenti luminosi quali la luce solare o quella artificiale di computer, tablet o smartphone.

  • Entrambe le troviamo in natura in spinaci, bietole, radicchio rosso, prezzemolo, basilico, lattuga, rucola e nell’uovo. Ci sono anche nella frutta secca (in particolare nei pistacchi), zucca, broccoli e cavoletti di Bruxelles. Tra la frutta, i cachi ne sono particolarmente ricchi.

OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA Per assorbire meglio i nutrienti protettivi è importante condire con olio extravergine di oliva. Anche una dose limitata ha il potere di attivare al massimo questi nostri alleati. L’olio di oliva batte tutti gli altri condimenti concorrenti e quindi è da preferire e da utilizzare senza paura.

ZINCO È l’oligoelemento più ricco e più abbondante nell’occhio. Alcuni studi indicano come una supplementazione giornaliera adeguata possa ritardare o combattere la degenerazione maculare. Fortunatamente è diffuso in alimenti comuni: il lievito di birra è l’alimento più ricco di questo nutrienti, insieme a cereali come l’avena o il germe di grano. Si trova anche nei legumi, nella frutta secca come le noci e nei semi, in particolare quelli di zucca, sesamo e girasole.

  • Anche il cacao dispone di un’alta percentuale di zinco, così come il tuorlo d’uovo e i funghi. Non dimentichiamo carne e pesce che ne contengono tracce.

OMEGA-3 Antiossidanti per eccellenza: ben presenti nei semi di lino e di chia, nelle alghe, nella frutta secca e nei pesci come salmone, sardine, gamberi, granchi e ostriche.

 

Fonte: tratto da un bellissimo servizio di Elisabetta Ravera su “L’Altra Medicina Magazine”, 20/11/17

Olio Extravergine di Oliva Biologico
Olio Extravergine di Oliva Biologico
10,21 €
Acquistalo su SorgenteNatura.it

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *