La schiena all’indietro genera la pancetta…

Chili di troppo depositati sull’addome sono certo i primi responsabili della pancetta, ma un addome non proprio piatto può fare capolino anche su persone filiformi.

“Stare a lungo con la schiena troppo curva all’indietro a livello lombo-sacrale, provoca una deviazione dei muscoli obliqui e retti dell’addome e dello psoas.

Questa muscolatura consente alla parete addominale di trattenere all’interno i visceri e, quindi, se cede, tutto viene spinto in avanti, compreso il grasso addominale che, anche in minima quantità, tutti hanno all’interno della parete dell’addome”, spiega il professor Dini.

“Se poi si hanno anche i depositi di grasso dovuti a qualche chilo di troppo, questi saranno ulteriormente accentuati“.

Evitare i tacchi alti: attenzione a camminare troppo con i tacchi alti, il peso del corpo viene spinto in avanti, ma la schiena compensa automaticamente l’inclinazione, spingendo all’indietro e accentuando la curvatura lombare naturale della colonna.

Meglio, quindi, preferire scarpe con un tacco di 3-4 centimetri per la maggior parte delle occasioni.


Fonte: Viversani & Belli, 21 settembre 2012

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us