Allergia al nichel: il commento del professor Mauro Minelli!

Se persistono mal di testa, vertigini, difficoltà a respirare, ma anche nausea, afte, coliche e dolori articolari è necessario effettuare esami mirati per le allergie…

L’allergia al nichel è, oggi, sempre più diffusa.

  • Ne soffre il 15% della popolazione con punte fino al 28% fra le donne. La SNAS (Sindrome da allergia sistemica al nichel) si può manifestare con bolle e rossori come la dermatite allergica da contatto ed è caratterizzata da disturbi generalizzati, che colpiscono organi e apparati diversi.

Questi sintomi, isolati o in associazione tra di loro, interessano il sistema gastrointestinale, manifestandosi con vomito, diarrea, stipsi o gonfiori addominali; quello respiratorio, presentandosi con i sintomi dell’asma e della rinite, quindi, fame d’aria, tosse secca, raffreddore che non passa.

A volte, possono anche riguardare, nella loro evoluzione generalizzata, l’ambito neurologico: in tal caso il paziente avverte mal di testa forte e stanchezza.

Può succedere che il problema coinvolga l’apparato muscolo scheletrico: i sintomi in questo caso sono mal di schiena, dolori diffusi, rigidità. A questi problemi si possono aggiungere lesioni ulcerative della pelle, eruzioni da eczema e orticaria.

 

Fonte: tratto da un bel servizio di Maria Angela Masino su Più Sani Più Belli, luglio 2017 – con la consulenza del professor Mauro Minelli, Specialista in Allergologia e immunologia clinica presso Unità Specialistica PoliSmail (Malattie allergiche e immunologiche) a Lecce




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *