Sensibilità al glutine? Ne parla il Dottor Alessandro Targhetta…

Sensibilità al glutine? Ne parla il Dottor Alessandro Targhetta…

Sensibilità al glutine? Ne parla il Dottor Alessandro Targhetta…

Sono ormai comprovate le evidenze scientifiche sulla Gluten Sensitivity non Celiachia (GSNC) detta anche Sensibilità al glutine, una nuova sindrome che si stima colpisca oltre tre milioni e mezzo di italiani.

La sindrome della sensibilità al glutine è stata riconosciuta e descritta nel 2011 grazie agli studi fatti dal Prof. Fontana, presso la Maryland School of Medicine di Baltimora, negli Stati Uniti. Dobbiamo sottolineare che fino ad oggi si pensava che la sensibilità al glutine non esistesse o meglio fosse una semplice intolleranza al frumento.

  • Se pensiamo che l’incidenza della Celiachia si attesta intorno all´1 per cento della popolazione, mentre per la sensibilità al glutine è intorno al 15-20 per cento, questi dati rendono la sensibilità al glutine una delle patologie più diffuse ed in aumento in assoluto, a tutte le età, anche nei bambini.

Gli studi effettuati sono stati fondamentali per definire, per la prima volta, un iter diagnostico in grado di identificare la sensibilità al glutine.

 

Ma cos’è esattamente il glutine e perché ci sensibilizziamo?

Il glutine è un insieme di proteine, le prolamine, presenti nel frumento, orzo, segale, kamut, farro. Queste proteine contengono un aminoacido la prolina, poco digeribile per l´organismo umano. Il glutine può essere rimosso dalla nostra alimentazione senza alterare l’equilibrio della nostra dieta, perché formato da aminoacidi non essenziali.

Questo aiuta la scelta di cibi naturalmente privi di glutine o appositamente prodotti in modo che ne siano privi al fine di consentire alle persone sensibili al glutine una dieta varia e piacevole. Un esempio di alimenti “sostitutivi” che possono essere consumati sono: riso, mais, grano saraceno, amaranto, miglio, teff, sorgo.

  • Essere sensibili al glutine significa avere sintomi simili a quelli della celiachia senza però avere le lesioni intestinali tipiche.
  • La cosa più importante è che si tratta di una situazione, al contrario della Celiachia, transitoria che può risolversi dopo un periodo di dieta priva di glutine.

Insomma, dalla sensibilità al glutine si può guarire, riducendo di molto il consumo dei cereali con il glutine: frumento, kamut, farro, segale, orzo. La “colpa” delle sensibilità al glutine sarebbe del grano “moderno”, troppo arricchito in glutine, un glutine spesso modificato, a cui il nostro organismo stenta ad abituarsi e non riesce a digerirlo.

 

Quali sono nello specifico i sintomi che possono presentarsi?

La sindrome della sensibilità al glutine si presenta con molti sintomi e molto diversi tra di loro e spesso, ignorando la propria condizione di sensibilità, non riusciamo a darne una spiegazione. I più comuni sono a carico dell’apparato gastroenterico: gonfiore e dolore addominale, bruciore alla bocca e allo stomaco, nausea e vomito, irregolarità dell’alvo con stitichezza o diarrea.

  • Esistono però molti altri disturbi “distanti” che sarebbero da ricondurre a questa patologia, fra gli altri una forma di stanchezza generale, l’intorpidimento di braccia e gambe, crampi muscolari e dolori articolari, ma anche mal di testa, emicranie, ansia, insonnia, eczemi, anemia da carenza di ferro, malattie infiammatorie di naso e di gola recidivanti, aumento di peso ed altro ancora.

Come si può vedere nelle sensibilità al glutine ogni apparato e sistema può essere colpito, con sintomi più o meno importanti.

 

Come si diagnostica la sensibilità al glutine?

Si devono escludere:

  1. la Celiachia, con la negatività degli Anticorpi antitransglutaminasi IgA;
  2. la allergia al grano frumento, con la negatività delle IgE specifiche.

Questi due test negativi associati alla positività degli anticorpi IgG per il glutine e alla sintomatologia tipica, ci permettono di pensare alla sensibilità al glutine.

Un articolo del Dottor Alessandro Targhetta

 

Chi è Alessandro Targhetta

Alessandro Targhetta è un Medico Omeopata e Geriatra dal 1985. Tiene ambulatori e conferenze specializzate nella regione Veneto. Puoi conoscerlo meglio visitando il suo sito, a questo link.

 

Sensibilità al Glutine
Nuove conoscenze e possibilità di cura – Gluten Sensitivity
Acquistalo ora da questo link

 

 

 

 

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us