Nel mio dolcificante ci sono acesulfame e aspartame. Fanno male?

Dolcificante-artificiale-586x289Tra i due, l’acesulfame è più sicuro: gli studi hanno dimostrato che non è metabolizzato dall’organismo e viene eliminato, soprattutto, attraverso le urine.

  • Quindi, non si accumula nei tessuti, neanche se assunto ad alte dosi, tuttavia, non bisogna superare i 15 mg per kg di peso corporeo al giorno, altrimenti si possono avere diarrea e, nel tempo, insulino-resistenza.

L’aspartame, invece, una volta ingerito, è rapidamente metabolizzato nei suoi componenti: acido aspartico, fenilalanina e, soprattutto, metanolo, una sostanza neuro-tossica che, se assunta in eccesso, può favorire neoplasie, come i linfomi.

  • Per questo, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, raccomanda di non superare la dose giornaliera consentita, pari a 40 mg per kg di peso corporeo.

Articolo della dottoressa Mariaisabella Ghignotti, biologa nutrizionista, fonte Starbene 12 ottobre 2015

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *