Mal di schiena? Colpisce 8 persone su 10…

Mal di schiena? Colpisce 8 persone su 10…

Cause, rimedi e prevenzione di un malessere assai diffuso, legato alla nostra peculiarità di bipedi con posizione eretta!

L’uomo è un bipede imperfetto. Da quando ha assunto la posizione eretta, più di cinque milioni di anni fa, non solo ha segnato una differenza rispetto agli altri animali, ma ha anche dato inizio ai disturbi della schiena che da allora lo affliggono.

Come testimonia il più antico testo di chirurgia giunto ai nostri giorni, il papiro egizio di Edwin Smith del XVII secolo a.C., il mal di schiena non è infatti un problema nuovo.

Con il miglioramento della speranza di vita e delle condizioni generali di salute nel mondo occidentale, è divenuto una delle principali cause di morbosità, assenza dal lavoro e spesa sanitaria.

  • Rappresenta, infatti, una vera e propria patologia che, secondo la SICV (la Società ita liana di chirurgia vertebrale) attualmente interessa circa 15 milioni di italiani. Un dato certamente allarmante è che circa 80 persone su 100 affermano che hanno sofferto per un periodo della loro vita di questo disturbo.

“Per dolore di schiena – chiarisce il prof. Francesco Bove – s’intende il dolore della parte bassa della colonna lombare, in particolare della zona che congiunge l’intera colonna vertebrale con il sacro e con il bacino.

La colonna vertebrale può essere considerata alla stregua dell’albero di una barca a vela, che si mantiene dritto grazie a dei tiranti.

Nell’uomo, infatti, tutte le vertebre, mobili fra loro, sono tenute in tensione da legamenti e muscoli che ci danno la posizione eretta. Le vertebre, per meglio comprendere, hanno degli ammortizzatori, i cosiddetti dischi intervertebrali, che assicurano anche elasticità. Bisogna poi considerare che la colonna è attraversata da un sistema di nervi che vanno a stimolare i vari distretti muscolari.

Quando la colonna viene sollecitata con movimenti continui, sollevamento di pesi, attività sportive, attività lavorative, e si supera la resistenza del sistema, sopraggiunge dapprima la stanchezza e poi il mal di schiena, che si traduce in una contrattura muscolare che blocca il sistema e determina dolore per il coinvolgimento delle strutture nervose“.

Le principali cause tra i giovani

Otre alle ipersollecitazioni e ai sovraccarichi funzionali, tra le principali cause dobbiamo considerare:

  •  Le posture sbagliate, tipiche dei bambini che si siedono in maniera sbagliata davanti al computer, si seggono su divani in maniera non idonea per ore davanti alla televisione, camminano male, non utilizzano bene la muscolatura per sorreggersi.
  • Diversa è la problematica quando parliamo di carichi. Per i giovani entrano in causa gli zainetti pesanti, le attività sportive svolte senza adeguata preparazione e inadeguate al proprio fisico.
  • Infine l’obesità, una piaga che coinvolge in misura crescente giovani che portano così una “zavorra”, causa del male.

Il mal di schiena può essere la porta di entrata di molteplici altre patologie per cui non deve essere trascurato e deve essere affrontato quando è ripetitivo nel tempo.

Nei giovani è molto importante la ricerca di una postura corretta, lo sviluppo dei muscoli addominali e paravertebrali e il mantenimento del peso ideale. Le attività sportive devono essere seguite sempre da un preparatore o allenatore.

 

Fonte: estratto da un bel servizio di Federica Pagliarone, su Più Sani Più Belli, ottobre 2016, con la consulenza del dottor Francesco Bove, chirurgo ortopedico presso Studio Medico Bove, Roma
Fonte immagine: Mal Di Schiena Dolore Corpo – Immagini gratis su Pixabay

 

Vivere senza mal di schiena. 1000 cause 1000 soluzioni
Acquistalo ora da questo link

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us