La gravidanza modifica l’attività del cervello…

Risultati immagini per pancione

I super-poteri delle mamme, sempre pronte ad accudire il loro bimbo 24 ore su 24? Non sono dettati dall’innato (e illimitato) istinto materno ma da un vero e proprio cambiamento del cervello durante i mesi di gestazione.

  • È il risultato di una ricerca dell’Universitat Autònoma de Barcelona (Spagna), pubblicata a fine dicembre sulla rivista Nature Neuroscience. Attraverso la risonanza magnetica, i ricercatori hanno controllato il tessuto cerebrale di un gruppo di donne (25) prima e dopo il parto, scoprendo che le neo-madri vanno incontro a una riduzione della materia grigia, quella legata all’attività mentale che porta alla conoscenza del mondo sociale.

Questa variazione non diminuisce in alcun modo le capacità cognitive delle donne: migliora invece le aree del cervello preposte all’accudimento del neonato.

In poche parole, permette alle puerpere di migliorare la capacità di capire e interpretare i bisogni del proprio bambino e di proteggerlo e accudirlo meglio. Questa modificazione, secondo la ricerca, perdura per due anni dopo la nascita del bebè.

 

Fonte: un articolo di A.P. tratto da Starbene, 17/01/17




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us