Il massaggio di puro benessere: quel ‘tocco’ in più che fa la differenza!

kesabhyangam 114Si chiama Kesabhyangam, rientra nella categoria dei massaggi ayurvedici e riguarda anche il cuoio capelluto e la testa.

Inoltre, consente di sperimentare un momento di assoluto relax e benessere, i cui effetti saranno apprezzati in quanto procura un intenso piacere sia a livello fisico che mentale.

I principi sono quelli di un qualunque massaggio (stimolazione delle endorfine e trasmissione di sensazione piacevole attraverso i ricettori).

Ovviamente, essendo il tocco ai capelli un tipo di vibrazione molto delicata e la zona interessata estremamente sensibile, gli effetti di risonanza sono ampi.

  • La serie di manovre tende a rivitalizzare il cuoio capelluto, stimolando il cuoio capelluto, stimolando l’irrorazione sanguigna con conseguente maggior afflusso di ossigeno e sostanze nutritive.
  • Un altro importante obiettivo delle manualità è quello di favorire lo smaltimento di scorie, residui di tessuti morti e tossine.

Si tratta di una cura diretta del capello: trattati quasi uno a uno e lubrificati con oli specifici, i cui benefici vantano una millenaria esperienza.

  • Rinforza, dona lucentezza, stimola la crescita, ritarda la comparsa dei capelli bianchi.
  • Combatte dermatiti e anche la fastidiosissima forfora.

Una curiosità: da sempre questo massaggio ayurvedico è praticato dalle donne indiane che prestano molta cura e attenzione a ogni parte del loro corpo.

Fonte: Vero Salute, ottobre 2015

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us