Grandi obesi: pochi dal chirurgo!

Risultati immagini per obesità

Ogni anno in Italia solo 10mila pazienti affetti da obesità grave scelgono di sottoporsi a un intervento chirurgico risolutore, a fronte del milione di persone che potrebbero registrare un significativo miglioramento della qualità della vita e una netta riduzione delle tante patologie correlate all’eccessivo accumulo ponderale.

  • Il dato è emerso durante il congresso congiunto delle Società scientifiche italiane di chirurgia di Roma. A rendere ancora più preoccupante questo scenario sono le prospettive future, secondo le quali più di un terzo dei bambini italiani (36 per cento dei ragazzi e 34 delle ragazze) sono in sovrappeso o obesi, rispetto alla media del 23 per cento dei giovani e il 21 per cento delle giovani degli altri Paesi OCSE, come ricorda il rapporto del settimanale inglese «The Economist».

La chirurgia bariatrica si propone come possibilità di affrontare il problema obesità: può portare a perdita di peso e alla riduzione di complicazioni come l’ipertensione e il diabete di tipo 2. Quasi un milione di italiani potrebbe avere giovamento da questo approccio ma solo l’1 per cento decide di sottoporsi ogni anno a un intervento chirurgico.

Il costo annuale dell’obesità in Italia si aggirerebbe intorno ai nove miliardi di euro.

 

Fonte: La Nazione, 2/10/16

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *