A Carrara arriva il Festival dell’Oriente…

Festival dell'orienteSAPORI, cultura, danza, cinema, sport: immergersi nelle tradizioni di una parte sconfinata dell’est del mondo. Torna da venerdì fino a domenica a Carrarafiere, la magia dell’Oriente.

Dopo l’ennesimo straordinario successo della sesta e settima edizione, tenutesi rispettivamente a Milano e Roma, il Festival torna a Carrara, nella sua sede d’origine, per la ottava edizione.

Mostre fotografiche, bazar, stand commerciali, gastronomia tipica, cerimonie tradizionali, spettacoli folklorisitici, medicine naturali, concerti, danze e arti marziali si alterneranno nelle numerose aree tematiche dedicate ai vari paesi in un continuo ed avvincente susseguirsi di show, incontri, seminari, convegni ed esibizioni.

Festival dell'oriente Per il vistatore sarà quindi possibile, oltre che gustare i singolari menù, interagire e sperimentare gratuitamente decine di terapie tradizionali, visitare il settore dedicato alla salute e al benessere con i suoi padiglioni delle terapie olistiche le discipline bionaturali,lo yoga, ayurvedica, fiori di bach, theta healing, meditazione, spazio vegano, reiki, massaggi, ci kung, tai chi chuan, shiatsu, tuina, bio musica, rebirthing, integrazione posturale, e molte altre ancora.

Protagoniste le culture di India, Cina, Giappone, Thailandia, Indonesia, Marocco, Filippine, Malesia, Vietnam, Mongolia, Nepal, Birmania, Cambogia.

In programma quindi numerose kermesse ed inizitive che faranno parte di un fitto calendario di avvenimenti.

Fra questi taiko, il concerto di tamburi giapponesi, con i Masa daiko, uno dei gruppi più famosi ed ambiti al mondo. Il taiko veniva usato durante le battaglie per intimidire i nemici e per inviare comandi. Continua ad essere usato anche ai giorni nostri nella musica religiosa del buddismo e dello shintoismo. Potenza ed energia allo stato puro in concerto per un evento nell’evento.

FRA I PROTFestival dell'orienteAGONISTI Sunny Singh, maestro, ballerino e coreografo indiano re di Bollywood. Ancora sarà possibile assistere alla cerimonia delle lanterne, concerti di guzheng, esibizioni di danza aerea, danza popolare cinese, stili tribali, danze dei veli, villaggi tibetani, Fuocombra, uno spettacolo di grande energia dove la parte marziale originaria incontra quella sperimentale di fuoco ed ombra.

Un dialogo tra corpi, armi, ritmo, luce e buio.

Il festival a Carrarafiere sarà aperto tutto i giorni dalle 10 alle 22,30, quota di ingresso 10 euro.

 

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *