Pancia piatta? Si può fare…….

Per raggiungere un obiettivo visibile, abbinate esercizi addominali corretti a un’alimentazione varia ed equilibrata e ad allenamenti aerobici.

Molti pensano che la chiave per una pancia piatta sia sfinirsi di addominali.

Purtroppo, non è così: gli addominali servono, ma da soli non bastano; far lavorare solo i muscoli dell’addome, infatti, non consente di bruciare abbastanza calorie per permettere una significativa riduzione del grasso sulla pancia.

Il mix perfetto è abbinare agli addominali, indispensabili per tonificare, un’alimentazione corretta e un lavoro aerobico, come la corsa, per bruciare grassi e calorie e dare una scossa al metabolismo.

Come eseguire gli addominali.

Perché gli esercizi siano efficaci, è importante eseguirli correttamente per non commettere errori che rischierebbero di compromettere i risultati nonostante l’impegno.

Ecco 2 dritte per far lavorare gli addominali nel modo giusto.

  1. Mentre fate l’esercizio, sostenete il capo con le mani in modo che il mento rimanga sempre staccato dallo sterno (un errore comune durante la fase di crunch è quello di non sollevare le scapole da terra, ma di salire solo con il capo gravando sulla cervicale).
  2. Eseguite l’esercizio espirando dal basso verso l’alto e portando la pancia in dentro durante lo sforzo: non fatela mai fuoriuscire o otterrete un risultato opposto a quello sperato.

Come capire se si sta lavorando bene? Impegno e costanza sono fondamentali, ma se l’esercizio è svolto in modo scorretto, è tutto inutile! Durante l’esercizio, appoggiate una mano sulla pancia: se viene respinta e sentite che l’addome si contrae e fuoriesce, vuol dire che l’esecuzione non è corretta. Se, invece, si contrae senza fuoriuscire, state eseguendo gli addominali nel modo giusto.

Non è solo questione di estetica.

  • La voglia di sfoggiare addominali a tartaruga, magari in spiaggia, è spesso il motivo principale che spinge a fare esercizio.
  • Ma, il ruolo fondamentale dei muscoli addominali è, prima di tutto, legato alla salute: la loro funzione è quella di agire come una cintura anatomica che fissa il bacino.

Ecco perché è importante mantenere in forma questa fascia muscolare, non solo in vista dell’appuntamento con il bikini.

Sintesi dell’artico tratto da: Sano&Leggero (in collaborazione con Mela Rossa), con la consulenza di Giovanna Lecis – personal trainer, campionessa mondiale di aerobica sportiva – maggio 2016

La redazione di Bellezza & Benessere consiglia il libro: Fitness2. Rassoda & Snellisci il tuo corpo – con DVD – di Giovanna Lecis

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *