Il mal di testa? Colpa del Dao che non funziona

Un meccanismo inceppato scatena il mal di testa: l’emicrania, che assilla il 12-17% delle persone, spesso dipende da eccesso di istamina, se l’enzima, che dovrebbe smaltirla funziona male, si scatena l’attacco.

Oggi l’emicrania continua a farci soffrire, ma possiamo combatterla coi farmaci e un’alimentazione appropriata.

Disponiamo anche di un nuovissimo test in grado di valutare la nostra predisposizione all’emicrania e, quindi, utile per sapere come combattere meglio questo problema, lo annuncia Roberto Colombo, direttore dei laboratori medici Synlab Italia di Brescia.

«Il Dao Testspiega il dottor Colombo – è un esame rapido, affidabile e non invasivo: un semplice prelievo di sangue ci permette di valutare l’attività dell’enzima Diaminossidasi Dao, che ha il compito di neutralizzare e metabolizzare l’istamina in eccesso; numerosi studi, infatti, hanno rilevato che il 95% dei pazienti affetti da emicrania presentano un deficit dell’enzima Dao».

Cosa significa? L’enzima rappresenta una sorta di termometro per misurare quanto siamo predisposti a soffrire di mal di testa?

  • «In un certo senso sì. La causa dell’emicrania è l’istamina, una sostanza prodotta dal nostro organismo e presente in molti alimenti, questa sostanza ha numerosi effetti benefici (per l’organismo), ma è anche prodotta durante le infiammazioni e le manifestazioni allergiche (tanto è vero che per combattere le allergie si usano i farmaci antistaminici). L’istamina agisce sui vasi sanguigni, dilatandoli, nel cranio questa dilatazione crea lo stiramento delle meningi e, di conseguenza, il dolore alla testa. La presenza prolungata e in eccesso di istamina causa, quindi, una serie di fenomeni vascolari che possono sfociare in un attacco di emicrania».

Insomma, la causa è quasi sempre l’istamina.

  • «Quasi. L’emicrania, che assilla il 12-17% della popolazione (con prevalenza netta nel sesso femminile), spesso dipende dall’eccesso di istamina. Valutando col nostro test l’attività dell’enzima Diaminossidasi Dao, possiamo vedere quanto l’organismo è capace di fare per evitare l’emicrania».

E nel caso venga rilevata l’insufficienza dell’enzima, cosa si può fare?

  • «Per prima cosa si devono evitare i cibi che scatenano la produzione di istamina: pomodori, birra, vino rosso, formaggi stagionati, cacao e cioccolato. Si dovrebbero prediligere, invece le verdure e la frutta fresca, le carni bianche, i formaggi freschi, l’acqua e il caffè».

E se non basta?

  • «Un aiuto efficace può essere rappresentato dall’assunzione dell’enzima Dao esogeno, sotto forma di integratore alimentare».

 

Sintesi dell’articolo di Maurizio Fossati, con la consulenza del dottor Roberto Colombo, fonte: La Nazione 5 giugno 2016




Be Sociable, Share!

Bellezza & Benessere

2 pensieri su “Il mal di testa? Colpa del Dao che non funziona

  1. Buongiorno mia figlia ha 13anni ha avuto mal diTesta vertigini dolori addominali valori alti ves e pcr dopo e comparsa di macchie in viso 28 giorni Di rocovero ospedaliero nessuna diagnosi , dopo Tante Visite specialistiche hanno diagnosticato una sospetta diamminossidasi dao ,come cura evitare i civil ricchi di istamina ed im daosin ad ogni pasto i Sintomi si sono ridotti tantissimo ,sortiert chiedo a lei Esiste solo Questa cura per placare i disturbi la ringrazio in anticipo .

    1. Buon pomeriggio Luciano, abbiamo girato la sua domanda ad uno dei nostri esperti. Spero possa risponderle quanto prima…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *