W la pelle profumata, W i profumi!

Risultati immagini per spruzzo profumo

Chi non adora immergersi nella nuvola di piacere e romanticismo dei profumi?

La pelle profumata ci attrae e fa esplodere le nostre emozioni. Oggi le formulazioni di profumi comprendono dozzine di ingredienti, ciascuno con caratteristiche uniche dal punto di vista chimico-fisico, psicofisico e sensoriale.

Distinguiamo tra parfum (contiene una conce-trazione dì olio profumato superiore al 20 per cento); eau de parfum (la concentrazione di olio profumato è tra il 10 e il 20 per cento); eau de toilette (tra l’8 e il 10 per cento) e eau de cologne (tra il 3 e il 10 per cento).

  • Le versioni meno concentrate sono più indicate nei periodi caldi, quando l’evaporazione del profumo dalla pelle è facilitata dalle alte temperature e un’alta percentuale di olio profumato potrebbe persino risultare sgradevole.

La fragranza va applicata sulle zone ricche di vene superficiali come polsi, collo, interno dei gomiti e delle ginocchia, in modo che il calore generato dal transito venoso faccia evaporare le sostanze profumate.

Come tutti i cosmetici, anche le fragranze sono regolate da norme specifiche che ne garantiscono la loro sicurezza e oggi in commercio in profumeria e nei beauty store si trovano prodotti certificati.

  • IL CONSIGLIO: Meglio evitare di spruzzare il profumo quando ci si espone al sole. Alcuni ingredienti della fragranza potrebbero essere fotosensibilizzanti e quindi causare la comparsa di macchie brune sulla pelle.

 

Fonte: tratto da Vero Salute, aprile 2015




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us