W il ferro!

Fonte immagine: https://www.tantasalute.it/articolo/ferro-proprieta-terapeutiche-nutrizionali-e-benefiche/57073/

 

 

Funzione: il ferro è uno dei minerali più importanti per il nostro organismo. È un costituente fondamentale dell’emoglobina del sangue, interviene nel metabolismo di numerose proteine, è indispensabile per il trasporto di ossigeno, per il funzionamento dei muscoli e di molti enzimi. Il ferro è presente nei soggetti adulti in proporzione di 40-60 mg per kg di peso corporeo: il 70% fa parte dell’emoglobina nel sangue, il 30% viene immagazzinato sotto forma di ferritina nel fegato, nella milza e nel midollo osseo.

Dose giornaliera raccomandata: uomini 10 mg al giorno, donne 18 mg; tale fabbisogno aumenta in gravidanza, durante la fase mestruale, negli adolescenti, in coloro che soffrono di patologie intestinali e nei soggetti affetti da emorragie. La vitamina C aumenta l’assimilazione del ferro.

Carenza: anemia, abbassamento della vista, esaurimento psicofisico, debolezza, pallore, cefalea, stitichezza. La carenza può essere dovuta ad una scarsa introduzione del ferro con la dieta, a un cattivo assorbimento di questo minerale o a perdite ematiche.

Utilizzo in terapia: anemia.

Dove si trova: frattaglie, frutti di mare, tuorlo d’uovo, verdure, cereali integrali, legumi.

Tabella dei contenuti: mg di ferro contenuti in 100 g di alimento

  • Fegato di maiale: 18 mg
  • Timo fresco: 41,2 mg
  • Lievito di birra: 17,3 mg
  • Cacao amaro: 14,3 mg
  • Fagioli: 6,7 mg
  • Orzo: 5 mg
  • Spinaci: 2,9 mg
  • Fichi secchi: 4,2 mg
  • Germe di grano: 10,2 mg
  • Fiocchi d’avena: 5,2 mg
  • Uovo: 2,2 mg
  • Mandorle: 4,6 mg
  • Pane integrale: 2,5 mg

 

Fonte: Mangiar Bene – aprile 2000

 

 

 

Ferro – 50 Compresse
In caso di carenza o aumentata necessità di ferro
€19,90
Acquistale ora da questo link

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *