Quanto camminare per dimagrire?

Le linee guida dell’Acsm (American College of Sports Medicine) dicono che per salvaguardare la salute sono necessari almeno 50 minuti di camminata al giorno.

  • Un recente studio, condotto da Paul Williams, del Lawrence Berkeley National Laboratory, ha dimostrato che chi corre resta magro o dimagrisce più facilmente di chi cammina, soprattutto se è in sovrappeso, nonostante impieghi la stessa quantità di energia nello sforzo, sottolineando però che la camminata risulta la scelta migliore per prevenire la pressione alta, il colesterolo e il diabete, ovvero i principali imputati delle malattie cardiache.

Se il tuo obiettivo è quello di dimagrire ti consiglierei, quindi, di prevedere ogni giorno una camminata di 40/50 minuti, abbinando però all’allenamento cardio anche qualche esercizio di tonificazione per poter incrementare la massa magra a scapito della massa grassa: in questo modo alzerai il tuo metabolismo basale e brucerai più calorie a riposo.

Se puoi, cammina all’aperto, per non farti sopraffare dalla noia e per non perdere gli stimoli percettivi e sensoriali che camminare in un parco o nel centro storico di una città ti può offrire.

Camminare all’aperto ti aiuta anche a percepire meglio la posizione del corpo nello spazio e la varietà del terreno (prato, sterrato, cemento) stimola l’equilibrio. Continua ad abbinare a questa attività fisica una dieta sana e vedrai che i risultati arriveranno presto.

 

Fonte: una risposta di Giovanna Lecis, personal trainer, su Sano & Leggero (Mela Rossa), maggio 2018




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *