Onde d’urto per una pelle più tonica: l’ultima novità in medicina estetica!

Risultati immagini per onde d'urto per la pelle

Fino ad ora utilizzate per combattere i calcoli nelle vie urinarie e conosciute per la loro capacità di contrastare i piccoli accumuli di grasso, le onde d’urto hanno trovato un ampio utilizzo nel ringiovanimento della pelle grazie alla loro capacità di attivare la rigenerazione cellulare.

  • Come spiega la dottoressa Patrizia Gilardino, chirurgo estetico, si tratta di “una tecnica i cui risultati sono visibili fin da subito. Le onde d’urto hanno il vantaggio di non essere invasive, azzerando eventuali effetti collaterali. Ma soprattutto sono applicabili su quasi tutto il corpo, volto compreso”.

L’intensità, il costo e la durata del trattamento dipendono dal risultato che si vuole ottenere e dalla situazione su cui si va ad agire, ma “piccole concentrazioni di grasso o lievi lassità della pelle possono arrivare a richiedere tra le quattro e le sei sedute, da fare a distanza di una settimana l’una dall’altra”. E i risultati che sono visibili fin da subito.

 

Fonte: Più Sani Più Belli, marzo 2017




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *