Nutrition Foundation: l’azione positiva dei flavanoli del cacao su cuore e vasi è potenziata in presenza delle metilxantine teobromina e caffeina!

 

Il cacao contiene sia flavanoli (soprattutto epicatechina), sia metilxantine (in maggioranza teobromina e, in seconda battuta, caffeina).

Questo studio dimostra che, grazie alle metilxantine, i noti effetti positivi dei flavanoli sulla funzionalità cardiovascolare sono potenziati. I flavanoli, infatti, sono composti bioattivi di origine vegetale, in grado di proteggere l’elasticità della parete dei vasi, l’equilibrio pressorio, la corretta velocità del flusso sanguigno e la presenza di CAC, cellule circolanti che sovrintendono alla riparazione delle pareti vascolari danneggiate.

  • Anche le metilxantine sono in grado di modulare la funzionalità vascolare (elasticità, pressione). Se assunte in contemporanea con altre sostanze, possono influire sul loro assorbimento e sugli effetti.
  • È per esempio il caso dell’aspirina: si sa che l’assunzione contemporanea di caffeina ne potenzia gli effetti analgesici e antinfiammatori.

Ecco perché questo gruppo di studio ha voluto verificare se la presenza, nel cacao, delle metilxantine potenzia davvero l’effetto benefico dei flavanoli. La ricerca è stata condotta su maschi volontari sani che, in sessioni distanziate di una settimana, hanno assunto diversi tipi di bevande contenenti: flavanoli e metilxantine del cacao; oppure i soli flavanoli del cacao; infine le sole metilxantine.

  • Infine, si sono voluti verificare gli effetti delle sostanze prevalenti nel cacao, cioè la sola epicatechina a confronto con una bevanda contenente teobromina, caffeina ed epicatechina.

Questi i risultati: l’assunzione di almeno 105 mg di flavanoli (tutti) migliora significativamente i parametri di funzionalità vascolare, con un picco di efficacia 2 ore dopo averne consumati 820 mg; questi effetti positivi vengono potenziati dalla contemporanea assunzione di 122 mg di metilxantine (tutte); l’assunzione di sole metilxantine non produce alcun effetto.

Gli stessi risultati si hanno anche valutando l’epicatechina, da sola o assunta insieme con teobromina e caffeina.

Per estrapolare questi risultati ad altri alimenti che contengono sia flavanoli sia metilxantine (come il tè, nero o verde) gli Autori attendono però ricerche specifiche.

  • Una ricerca di: Sansone R, Ottaviani JI, Rodriguez-Mateos A, Heinen Y, Noske D, Spencer JP, Crozier A, Merx MW, Kelm M, Schroeter , Heiss C. Am J Clin Nutr. 2017 Feb.

 

Fonte: Nutrition Foundation of Italy – a questo link trovi il post originale, anche in inglese.

 

 




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us