Menopausa: mantenere adeguati i livelli di vitamina D!

Una sana alimentazione è alleata della salute a tutte le età: durante la menopausa, in particolare, è importante che i pasti assicurino un’adeguata assunzione di proteine e di calcio.

  • «Fondamentale, poi, la vitamina D, perché rinforza l’apparato scheletrico e la massa muscolare e, assieme a un’adeguata attività fisica, aiuta a prevenire la sarcopenia dell’anziano, cioè quell’indebolimento della massa muscolare cui la donna va incontro dopo la menopausa», spiega il ginecologo Stefano Lello.

«La vitamina D, inoltre, può avere effetti positivi sul metabolismo in generale e, infine, non bisogna sottovalutare il fatto che i trattamenti per l’osteoporosi, ormonali e non, consigliati alla donna in menopausa funzionano meglio se supportati da un introito adeguato di vitamina D».

Un’eventuale carenza la si riscontra con un banale esame del sangue: secondo l’Associazione degli specialisti ortopedici, fisiatri e reumatologi, un valore inferiore a 30 ng/ml indica il bisogno di un’integrazione.

 

Fonte: estratto dal bel servizio di Simona Regina, su Ok Salute e Benessere maggio 2018 – con la consulenza del dott. Stefano Lello, ginecoloco e consulente, del Dipartimento Salute Donna e Bambino del Policlinico Gemelli di Roma

A questo link trovi altri post sull’argomento…




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *