Memoria: l’importanza del ripasso!

 

Chi non ripassa spreca lo sforzo che ha impiegato nell’impegno dell’apprendimento.

Per massimizzare l’acquisizione di informazioni è necessario seguire le indicazioni riportate di seguito.

  • Il primo ripasso dovrebbe avvenire circa dieci minuti dopo un periodo di apprendimento di un’ora e dovrebbe durare dieci minuti.
  • Il ripasso conserverà la memoria per un giorno, quando dovrebbe sopravvenire il successivo ripasso di una durata compresa tra i due e i quattro minuti.
  • In questa maniera la memoria sarà conservata per una settimana circa.

A questo punto sarà sufficiente un ripasso di altri due minuti seguito da un ulteriore ripasso dopo circa un mese.

Dopo questo periodo le nozioni avranno trovato un loro posto nella “memoria a lungo termine”. Il primo ripasso dovrebbe consistere in una revisione completa degli appunti presi o meglio ancora in una loro riscrittura. Per i successivi ripassi si dovrebbe procedere annotando tutto quello che si riesce a ricordare e confrontandolo poi con i precedenti appunti.

 

Fonte: Extraordinary Mind, 2002




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *