Mangiando formaggio aumenta il colesterolo buono non quello cattivo…

Risultati immagini per formaggi misti

Chi ha il colesterolo alto se l’è sentito ripetere all’infinito: non mangiare formaggi. Ora un nuovo studio danese regala un po’ di speranza agli amanti dei latticini.

  • Per la prima volta cacio & co. vengono assolti, dimostrando che non aumentano il colesterolo cattivo bensì quello buono, il famoso Hdl alleato della salute del cuore.

Lo studio ha arruolato 139 volontari divisi in tre gruppi: il primo gruppo ha mangiato circa 80 grammi di formaggio al giorno, il secondo ha consumato 80 grammi di formaggio magro, il terzo ha invece optato per una dieta ricca di carboidrati dove la porzione quotidiana di formaggio era rimpiazzata da 90 grammi di pane e marmellata.

Dopo 12 settimane, i ricercatori sono andati ad analizzare i livelli di colesterolo, trigliceridi, zuccheri e insulina dei volontari.

  • I dati raccolti dimostrano che le tre diete si equivalgono per quanto riguarda gli effetti su glucosio, trigliceridi, pressione del sangue, circonferenza addominale e colesterolo cattivo (Ldl). II discorso cambia quando si parla di colesterolo buono (Hdl): chi mangia i formaggi classici ha valori simili a chi mangia formaggi light, e ha addirittura valori più alti rispetto agli appassionati di carboidrati.

 

Fonte: Ok Salute e Benessere, novembre 2016

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us