Mal di testa? Lo yoga riduce l’intensità del dolore!

Immagine correlata

Secondo recenti studi, praticare lo yoga fa salire i livelli dì un neurotrasmettitore cerebrale chiamato Gaba, che migliora la resistenza allo stress, spesso causa del mal di testa.

  • «Lo yoga è utile soprattutto contro le cefalee tensive», spiega Fulvio Palombini, docente di fisioterapia alla Sapienza di Roma. «Per prevenire gli attacchi, si possono praticare tecniche di rilassamento e respirazione che aiutano a decontrarre la muscolatura e a sbloccare il diaframma, spesso rigido in reazione all’ansia».

Diverso il caso dell’emicrania. «I risultati empirici dimostrano che il corretto equilibrio neurovascolare favorito dallo yoga può, in alcuni casi, ridurre il dolore, ma ancora non è chiaro il meccanismo tramite il quale ciò avvenga», dice Palombini.

Durante un mal di testa molto forte, però, è opportuno non eseguire alcun tipo di attività.

Se l’attacco è di media intensità, meglio evitare movimenti troppo vigorosi, specie quelli che implicano posizioni a testa in giù. Lo yoga, proposto sotto forma di gioco, è adatto anche per combattere il mal di testa dei piccoli.

Per trovare gli operatori, consulta i siti www.yogaitalia.org e www.iyengaryoga.it

 

Fonte: tratto da un servizio di Paola Arosio su Ok Salute e Benessere, aprile 2016




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *