La violenza che paralizza la mente…

Il disturbo post traumatico da stress (Dspt) è provocato da una situazione estrema che si vive personalmente, o alla quale si assiste oppure della quale si viene a conoscenza: combattimenti militari, aggressioni, incidenti, rapimenti, torture, attacchi terroristici.

  • La probabilità di sviluppare il disagio mentale aumenta con l’intensità e la vicinanza fisica al fattore stressante.

I sintomi, che possono condizionare la vita quotidiana, consistono in un blocco della vitalità, la quale viene “congelata” dal ricordo dell’evento.

Perciò la persona è costantemente impegnata a evitare tutto ciò che, anche indirettamente, può ricondurre al ricordo che ha scatenato la cosiddetta paralisi psichica.

  • Altri sintomi, possono essere insonnia, difficoltà di concentrazione, irritabilità e un aumento dell’ansia.

I sintomi specifici sviluppati da un minore sono molteplici e dipendono da fattori come la frequenza e la natura della violenza subita, la capacità di adattamento e la presenza di buon sostegno familiare.

Gli effetti del trauma possono manifestarsi subito, oppure a distanza di molti anni.

Fonte: Benefit, ottobre 2004

 

La redazione di Bellezza & Benessere consiglia Il trauma e il corpo. Manuale di psicoterapia sensomotoria

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us