La sana abitudine di bere il latte…

Risultati immagini per latte

Il latte vaccino non è consigliato prima dei 12 mesi, per l’eccesso di proteine e il basso apporto di ferro rispetto all’età. Per lo stesso motivo, è opportuno inserirlo nella dieta dei bambini da 1 a 3 anni, cercando di non superare i 300 ml circa al giorno.

A partire dai 3 anni le linee guida consigliano 2 porzioni al giorno di latte/yogurt, una a colazione e una a merenda, per coprire il 50% circa del fabbisogno di calcio. Una sana abitudine da mantenere anche durante l’adolescenza, quando invece il consumo di latte inizia a calare.

Anche nell’adulto può rappresentare un valido aiuto per la corretta assunzione di calcio soprattutto perché, rispetto ai formaggi, garantisce un apporto energetico e di grassi più limitato.

Toccasana anche per gli anziani: proteine, calcio, fosforo, vitamina D sono, infatti, nutrienti utili per ossa e muscoli.

  • Per gli sportivi: un recente studio ha dimostrato che il latte è un’ottima soluzione per il recupero dopo lo sforzo fisico. Per chi non lo digerisce: nella gran parte dei casi, eccezion fatta per le allergie, si può provare il latte senza lattosio.

 

Fonte: un articolo della dietista Ersilia Troiano, tratto da Nuovo Consumo, aprile 2018




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *