Iodio: il fabbisogno giornaliero…

Il fabbisogno di iodio è pari a circa 150 microgrammi (mcg) al giorno e aumenta nelle donne in gravidanza e in allattamento sino a 250 mcg al giorno.

  • Questo perché lo iodio, elemento necessario alla sintesi degli ormoni tiroidei (tiroxina e triiodiotironina), è fondamentale per un corretto funzionamento dell’organo.

Un adeguato apporto si può ottenere assumendo circa 5 g (pari ad un cucchiaino da caffè) al giorno di sale lodato o attraverso l’assunzione sistematica dei cibi già citati.

Un corretto apporto iodico, specie in età infantile previene la formazione del gozzo. Nei soggetti con noduli tiroidei non è assolutamente controindicata l’assunzione di iodio nelle quantità indicate.

Nei soggetti che non hanno più la tiroide, l’assunzione dello iodio è del tutto ininfluente. Mentre l’apporto iodico andrebbe ridotto nei soggetti affetti da ipertiroidismo perché potrebbe incrementare il quadro.

 

Fonte: tratto da un articolo del Professor Alfredo Pontecorvi, Direttore divisione di Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, Policlinico “Agostino Gemelli”, su Più Sani Più Belli, luglio 2016

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us