Inositolo, la molecola amica della fertilità!

Risultati immagini per arance e pompelmo

L’inositolo è rintracciabile in diversi alimenti, tra cui la frutta, i cereali, i legumi e la carne.

  • Un alimento particolarmente ricco di inositolo è la lecitina di soia, che si trova facilmente nei fagioli di soia e anche nei tuorli d’uovo.
  • Tra i cereali, soprattutto il riso integrale, le germe di grano, l’orzo, l’avena e il grano saraceno.
  • Altre fonti molto ben utilizzabili sono le lenticchie.
  • La carne è una fonte decisamente insostituibile di inositolo.
  • Tra le verdure, ricordiamo i piselli e il cavolfiore.
  • Tra i frutti ci sono le arance, i pompelmi, le noci e le fragole.

L’inositolo e il suo ruolo protettivo

L’inositolo svolge un ruolo altamente protettivo nei confronti di alcuni disturbi dell’apparato riproduttore femminile, con il vantaggio di essere presente in alimenti di consumo quotidiano, come cereali e arancia.

 

Fonte: tratto da un servizio di Alice Neri, su Vero Salute, con la consulenza di Vittorio Unfer, professore di Ostetricia e Ginecologia alla Swiss University Institute.

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *