Il visagista Stefano Bongarzone: “meglio i colori tenui e il glowy”!

Immagine correlata

Le pelli mature potranno godere di una nuova luce sul viso e giocheranno a creare contrasti leggeri con ombretti e matite opache. Dovranno stendere basi a lunga tenuta o un primer prima del fondotinta.

Concesso il rossetto rosso se tutto il resto del trucco sarà quasi assente.

 

I Consigli del visagista Stefano Bongarzone

  • No a sopracciglia troppo spinzettate, sì a gloss se le labbra sono sottili, no a rossetti scuri.
  • Le giovani punteranno su effetti acqua e sapone con fondotinta impalpabili.
  • Sul viso nude il migliore amico sarà il blush!
  • Diktat per tutte: il glowy. Infatti, saranno rigorosamente lucide le labbra e per le grandi addicted del genere, anche le sopracciglia potranno diventare brillanti e patinate.
  • Parola chiave è sempre naturalezza e per creare vitalità si gioca sui contrasti: se i capelli sono biondi le sopracciglia saranno scure e le palpebre sfiorate da ombretti glowy color pesco; le ciglia si definiscono col tradizionale mascara nero, le labbra si ravvivano con gloss colorati da applicare con i polpastrelli. Si parte dal centro e si prosegue irregolarmente sul resto della bocca.
  • Via libera a fard color pesco lungo il naso e al centro dello zigomo.
  • Per le amanti delle stravaganze, è ideale il trucco nude, ma il mascara e le sopracciglia sono colorate con tinte un po’ più evidenti.

 

Fonte: tratto da un articolo di Maria Angela Masino su Più Sani Più Belli aprile 2017 – con la consulenza di Stefano Bongarzone, visagista delle dive – Roma




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *