I consigli pratici “green” del dottor Ciro Vestita…

Qualche linea di febbre?
30 gocce di tintura madre di echinacea sotto la lingua per 3 volte al giorno. È un ottimo antipiretico naturale. Validissima anche in forma di gargarismo per alleviare la faringite.

Per combattere raffreddore e primi sintomi influenzali ci viene in soccorso il timo: facciamoci preparare dal nostro erborista una tisana di questa pianta, un potente immunostimolante leucocitario, con l’aggiunta di rosa canina. Beviamone circa 4 tazze: l’indomani staremo già meglio!

Sei già alle prese con una brutta tosse catarrale? Un bicchiere di latte caldo, un po’ di miele e qualche foglia di salvia: è un vero toccasana!

Ricordiamoci come un semplicissimo suffumigio di lavanda libera dai rinovirus, quei microrganismi che causano il raffreddore.

  • Fino a novembre fai il pieno di succo di melograno, ricco di antiossidanti naturali e preventivo delle forme virali.
  • Tra gli integratori che aiutano il nostro sistema immunitario, scegli quelli a base di zinco e selenio, due minerali potentissimi per aumentare le difese immunitarie.
  • Anche il succo di Aloe, preso a metà mattina, è un potente immunostimolante capace di renderci più forti all’attacco di virus e batteri.

 

A questo link, trovi un post interessante del dottor Ciro Vestita.

 

Fonte: estratto da un bel servizio di G.S. tratto da Più Sani Più Belli, ottobre 2018 – con la consulenza del dottor Ciro Vestita, docente di fitoterapia all’Università di Pisa




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *