Fibromialgia: le terme fanno la differenza…

Fonte immagine: https://www.saluteesanitaperquadri.it/litalia-si-ritempra-alle-terme/

 

Che le acque termali abbiano proprietà analgesiche e antinfiammatorie è provato scientificamente da tempo, ma oggi sappiamo che risultano efficaci anche nella cura della fibromialgia.

Si stanno così moltiplicando i percorsi dedicati, supportati da ricerche (come quelle effettuate dalla divisione di reumatologia dell’Università Statale di Milano, o quelle condotte sulle acque salsobromoiodiche dall’Università di Napoli e di Salerno), e gli studi sugli effetti della fangoterapia e della balneoterapia su un dolore specifico come quello fibromialgico (per info sulla ricerca fondazioneforst.it).

La sindrome fibromialgica, pur essendo una patologia reumatica che non porta deformità, è debilitante.

  • I pazienti avvertono un dolore diffuso che colpisce muscoli, legamenti e tendini, soprattutto in specifici punti, detti tender points, che una volta sottoposti a digitopressione da parte del medico confermano la diagnosi.

Al dolore cronico si accompagnano problemi di memoria, cattiva qualità del sonno, difficoltà di concentrazione e attenzione, che spesso sfociano in stati ansiosi e depressivi. Per fortuna si è scoperto che la terapia termale interviene anche sul circolo vizioso corpo-mente che si innesca con la malattia.

Abbiamo così selezionato tre stazioni termali che offrono cure mirate per il dolore e la rigidità muscolare, ma anche per migliorare a 360° la qualità di vita di chi convive con la sindrome fibromialgica.

Terme di Sirmione
«Le nostre acque sulfuree salso-bromo-iodiche hanno proprietà antinfiammatorie che, associate all’attività del calore e coadiuvate dai fanghi, ottengono un benefico rilassamento muscolare», spiega Domenico Minuto, specialista in ortopedia e fisiatria, responsabile della riabilitazione.

Terme di Montepulciano
«Le attività di rilassamento e massaggi decontratturanti che pratichiamo ai pazienti con fibromialgia sono efficaci per ridurre il dolore e migliorare la funzionalità delle articolazioni», spiega Alessandro Giustini, specialista in geriatria, medicina fisica e riabilitazione.

Terme Stufe di Nerone
«Le proprietà delle nostre acque salsobromoiodiche solfato-alcalino-terrose non hanno solo azione decontratturante», spiega il dottor Giuseppe Di Lorenzo, specialista in medicina generale.

 

Fonte: estratto di un bell’articolo di Daniela Luisa Luciani, tratto da Starbene, 2/07/19




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *