Dormi male? Forse mangi male, prova a mangiare meglio!

Il benessere e, molte volte, anche la salute sono influenzati da ciò che si mangia.

  • Un gruppo di ricercatori della Perelman school of medicine dell’università della Pennsylvania (Usa) ha voluto indagare, però, se e quale legame esista tra le alterazioni del sonno e l’ingestione di alcol, di certi cibi piuttosto che altri o delle abbuffate.

Ebbene, dopo un’ampia ricerca tra i cittadini americani, gli scienziati hanno verificato che chi ha una dieta più varia, bilanciata e sana dorme 7-8 ore a notte, cioè la quantità ideale per tutti i medici.

Mentre chi sceglie sempre lo stesso menu, avendo così una dieta monotona e spesso carente, tende a dormire solo 4-5 ore per notte.

L’eccesso di bevande alcoliche, invece, influirebbe sulle fasi del sonno, riducendo quella Rem.

Anche le porzioni “pesano” sul riposo notturno: chi esagera a tavola e continua a pasticciare con spuntini ipercalorici, ricchi di grassi e dolci, non dorme a sufficienza e ha spesso problemi di stanchezza.

Tratto dal blog Benessere Mentale e Fisico, trovi il post originale a questo link




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *