Colesterolo: attenzione agli eccessi!

Nessuna cellula dell’organismo potrebbe vivere se nella sua membrana non fosse presente il colesterolo.

Questa sostanza grassa è dunque fondamentale; e non solo nella struttura della membrana cellulare, ma anche nella formazione di alcune sostanze indispensabili all’organismo.

Ma quando al colesterolo corporeo si aggiunge quello alimentare, superando così certi limiti, si può andare incontro ad aterosclerosi.

  • Questa malattia è dovuta al fatto che essi si depositano come una vernice untuosa sulla superficie interna delle arterie, provocandone un restringimento progressivo: il risultato è che il flusso del sangue si riduce e, di conseguenza, si riduce anche la nutrizione degli organi più delicati, come il cuore, il cervello o il rene.
  • Oppure può addirittura accadere che il grasso si accumuli, sempre sulla superficie interna delle arterie, in alcuni punti, formandovi degli ammassi e poi delle placche dure, chiamate ateromi.

Gli ateromi possono arrivare a occludere le arterie nel punto in cui si formano: in questo caso, la circolazione viene localmente interrotta e si ha un infarto (cioè la morte per asfissia di una zona dell’organo colpito, che rimane privo di sangue, e quindi di ossigeno, per un certo tempo).

 

Fonte: tratto dal libro “Principi di Scienza dell’Alimentazione”, di Graziella Castelli e Paola Paradisi – Le Monnier




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us