Arriva l’autunno: bambini e anziani i più a rischio contro i malanni di stagione…

I bambini, come gli anziani, tendono a disidratarsi facilmente, quindi facciamoli bere il più possibile anche latte, acqua e zucchero, succhi di frutta, accertandoci che il bicchiere venga effettivamente svuotato.

Chiamiamo il pediatra in caso di sintomi che non ci convincono, come tosse convulsa, gola troppo arrossata, oppure se dopo un paio di giorni la febbre non scende. Il paracetamolo va bene (sopra i 6 anni la dose è 500 mg), esiste anche in tavolette, più gradite.

No ad antibiotici e antinfiammatori, vanno prescritti dal medico.

Meglio evitare i calmanti contro la tosse e orientarsi sull’aerosol con mucolitici da mischiare alla soluzione fisiologica da fare due volte al giorno. Nei bimbi molto piccoli sono utili gli specifici dispositivi per togliere il muco dal naso.

 

Fonte: estratto da un articolo di Paola Tiscornia su Intimità, 20/12/17




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *