Allergie: l’importanza della prevenzione!

bambini-e-allergie-attenzione-alle-muffe_8186e422-9599-11e3-878c-86db30aff393_displaySecondo le previsioni degli esperti, le allergie e le altre manifestazioni da micofiti sono destinate ad aumentare sempre di più, a causa dei cambiamenti climatici.

Per questo, è importante non sottovalutare i danni che la presenza di muffe può causare alla salute e puntare moltissimo sulla prevenzione.

Le muffe sono presenti nell’aria tutto l’anno, ma il periodo più a rischio in assoluto è quello compreso fra la fine dell’estate e il tardo autunno.

rinite-allergicaIn questi mesi, dunque, bisogna presentare ancora più attenzione, ecco alcune semplici regole di ‘bonifica’ degli ambienti.

  • Cercare di mantenere un tasso umidità adeguato, intorno al 50-55%, se necessario, anche ricorrendo a umidificatori e a deumidificatori.
  • Fare il possibile per riscaldare adeguatamente gli ambienti, specialmente quelli più a rischio di formazione della muffa, così da combattere la formazione di umidità: l’ideale è avere una temperatura compresa fra i 18 e i 20 gradi.
  • Aerare con frequenza le stanze, almeno una volta al giorno, anche quelle dove apparentemente non c’è muffa; diversi studi, infatti, hanno dimostrato che anche in assenza di macchie esterne, possono essere presente micofiti.
  • Evitare di imbiancare le pareti con le ‘biovernici’ prive di sostanze chimiche, perché costituiscono un habitat ideale per i micofiti.
  • Eliminare le macchie presenti sulle pareti con acqua e candeggina, o con gli appositi prodotti in commercio.

Tratto da un servizio di Silvia Finazzi, con la consulenza della professoressa Erminia Ridolo, docente di Allergologia e Immunologia clinica all’Università di Parma e membro Siaaic – Fonte Viversani e Belli, 13 marzo 2015

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *