Allenarsi sul tappeto elastico: a casa o in palestra!

Immagine correlata

L’allenamento sul tappeto elastico si può fare da soli, oppure, in palestra. Se si decide per il fitness in solitaria, occorre dotarsi di un trampolino, ma anche di un dvd con consigli di allenamento o di una tabella realizzata da un preparatore atletico.

In palestra, invece, sono sempre più diffusi i corso di gruppo. Ogni atleta ha a disposizione un piccolo trampolino sul quale allenarsi.

Sul tappeto si eseguono esercizi a corpo libero, che a volte prendono in prestito movenze e sequenze anche dal mondo delle arti marziali e dalla fit box.

Ci sono colpi con le braccia sferrati mentre si salta, colpi con le gambe, oppure, esercizi classici, come piegamenti, salti a gambe unite o divaricate, sollevamento delle ginocchia.

  • L’aspetto interessante è che il salto sul trampolino non è l’esercizio in sé, ma parte di un movimento più articolato.

Diversi livelli di difficoltà: gli esercizi vengono realizzati con una base musicale e con livelli differenziati di difficoltà.

  • All’inizio, infatti, il principiante deve impegnarsi sul rafforzamento dell’equilibrio e sul rassodamento dei muscoli delle gambe, in modo da creare la base su cui aggiungere, poi, il resto degli esercizi.

Essere seguiti in palestra da un istruttore qualificato consente di procedere gradualmente verso un allenamento sempre più efficace, senza bruciare le tappe e mantenendo il divertimento, che è un elemento irrinunciabile di questa disciplina.

Un servizio di Caterina Belloni – con la consulenza di Walter Stacco, specialista di Attività motorie, scienze sportive e benessere, docente senior della Federazione Italiana Fitness a Salò (BS) – fonte Viversani & Belli, 24 marzo 2017

La redazione di Bellezza & Benessere consiglia: FLEXI_SPORT®DVD. Trampolin Traning, allenamento su tappeto elastico

 

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us