Acne: occhio alla predisposizione genetica!

Acne: occhio alla predisposizione genetica!

Tra le cause dell’acne vi è innanzitutto una predisposizione genetica, il che significa che, se i genitori hanno avuto il disturbo, i loro figli avranno una più elevata probabilità di manifestarlo.

Su questa familiarità si innescano poi vari fattori scatenanti: alcuni farmaci, come cortisone, gonadotropine, iodio, litio; stress (acne escoriata); cosmetici ricchi di oli e catrami; contaminanti ambientali, come il cloro e i suoi derivati (cloracne); fattori meccanici, come i raggi Uv o un’elevata umidità (acne tropicale); fumi derivanti dalla frittura di grassi che sviluppano acroleina, una sostanza nociva per la pelle.

Ma anche l’alimentazione gioca un ruolo importante.

Ad esempio, uno studio, pubblicato nel 2012 su Scandinavian Journal of Public Health e condotto dai ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma su 293 adolescenti, ha dimostrato l’effetto positivo della dieta mediterranea nel tenere alla larga l’acne.

Sotto accusa sono, invece, finite tre categorie di alimenti, ovvero cibi ricchi di carboidrati, latte e derivati, cibi ricchi di acidi grassi saturi

 

Fonte: estratto da un bel servizio di Paola Arosio su Ok Salute e Benessere, gennaio 2020 – con la consulenza della dermatologa Mariuccia Bucci, dermatologa a Sesto San Giovanni (Milano)
Fonte immagine: https://centroesteticoindaco.it/viso/acne-viso.html

 

 




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *