Un’abbronzatura tutta (e solo) naturale!

Il sole ha i suoi pro e contro. Senza, non ci sarebbe vita sulla Terra, e per quel che ci riguarda, non potremmo produrre vitamina D, indispensabile per la salute dello scheletro. E di molto altro, che il nostro corpo riesce a sintetizzare solo grazie alla radiazione solare.

  • È vero, però, che la troppa esposizione al sole può fare tanti danni: dagli eritemi, all’invecchiamento accelerato della pelle ( rughe, macchie & Co.), all’aumento del rischio di tumori cutanei.

Ottimizza la strategia difensiva mangiando cibi che fanno bene alla cute, integrandoli con precisi nutraceutici fotoprotettivi.

La dieta per la tintarella

Puoi ridurre i rischi di scottatura solare e ripararti meglio dagli effetti nocivi della radiazione ultravioletta, se contempli nella tua dieta i cibi più ricchi di quei minerali, vitamine e fitonutrienti specificamente in grado di salvaguardare l’epidermide e creare un effetto barriera ai raggi nocivi.

Largo, allora, a fragole, mirtilli e altri frutti di bosco, albicocche, cocomeri, meloni, avocado, peperoni, pomodori, rucola, prezzemolo, carote, noci, frutti di mare, legumi e olio extravergine d’oliva della migliore qualità.

Gli alleati della pelle

Selenio, zinco, betacarotene, licopene, vitamina C, polifenoli: sono i nomi delle sostanze antiossidanti più adatte a difendere la cute dai raggi UV e dai radicali liberi che producono. Le trovi nei cibi descritti, ma per un’azione importante è necessario assumerle in quantità più significative, come quelle presenti nei migliori integratori.

 

Fonte: un articolo del naturopata Luca Avoledo su Confidenze, 19/07/16 www.lucaavoledo.it

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *