Troppo acido fa male al cuore e bene ai neuroni…

Alzheimer. È double face l’effetto dell’eccesso di acido urico, la condizione che provoca le crisi di gotta alle articolazioni.

  • A ipotizzare che possa addirittura proteggere dalla malattia dì Alzheimer è uno studio, apparso su “Annals of the Rheumatic Diseases” condotto al Massachusetts General Hospital e all’University Medical Center di Boston che conferma l’azione antiossidante per i neuroni dell’acido urico.

I ricercatori hanno visto che le persone che avevano sofferto di gotta hanno avuto un rischio di Alzheimer ridotto del 24 per cento, indipendentemente da fattori come il sesso, l’età, il peso corporeo, gli stili di vita e la presenza di patologie cardiache o trattamenti per queste.

Ma c’è un’altra faccia della medaglia: l’azione negativa su cuore e cervello.

Per ogni milligrammo in più di acido urico nel sangue (sopra la soglia di 6 milligrammi per decilitro), il rischio di problemi cardiovascolari gravi cresce dal 9 al 26 per cento, con un incremento della mortalità.

  • E aumenta di oltre 20 per cento il pericolo d’ictus.

 

Un articolo di Federico Mereta su L’Espresso, 30/04/15

Be Sociable, Share!

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *