Le malattie cardiovascolari femminili rappresentano la prima causa di morte