Più folati nella tua dieta!

Lo sai che i folati sono molto utili anche al di fuori dei nove mesi di gravidanza?

«Le vitamine del gruppo B che vanno sotto il nome di folati aiutano a prevenire i tumori del colon-retto», dichiara Lucia Migliore, docente di genetica medica all’Università di Pisa e membro di Nutrafood.

  • «Uno studio condotto all’ospedale pisano su 108 pazienti dimostra che specifici marcatori tumorali sono correlati a una carenza di folati. La dose giornaliera raccomandata? I Larn consigliano 400 mcg al giorno. In realtà ne servono di più: 650 o anche 700 mcg, perché questi composti sono poco biodisponibili e solo il 70% di ciò che introduciamo con la dieta viene assorbito dall’organismo.
    Senza contare che sono termolabili e un altro 20-30% va disperso con la cottura».

Tumori a parte, i folati mantengono un buon equilibrio nervoso e regolano il turnover cellulare, ottimizzando la produzione di energia.

Sono perciò un toccasana in caso di stanchezza, anemia, perdita di capelli, sbalzi di umore e depressione.

I cibi più ricchi di folati?

Le verdure a foglia verde e larga (spinaci, biete ed erbette), il fegato, i fiocchi di cereali integrali, gli agrumi, i broccoli, gli asparagi, i carciofi e i legumi.

 

Fonte: Tratto da un articolo di Rossella Briganti su Starbene – 1/06/15

 

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *