Mangiare funghi mantiene giovane il cervello…

Fonte foto: http://www.ravenna24ore.it/news/ravenna/0083220-funghi-un-mondo-sconosciuto-e-continua-evoluzione

Mangiare almeno mezzo piatto di funghi (300 grammi) a settimana mantiene giovane il cervello, dimezzando il rischio di soffrire di declino cognitivo.

A sostenerlo è uno studio della National University of Singapore, Pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease, che ha preso in esame il consumo di sei funghi molto usati nella cucina asiatica (l’Enokitake, che conosciamo come Flammulina velutipes; il Pleurotus ostreatus, detto orecchione o fungo ostrica; il Lentinula edodes; l’Agaricus bisporus conosciuto come champignon; i funghi secchi e quelli in scatola) da parte di oltre 600 anziani, seguiti per sei anni e sottoposti a batterie di test fisici e neuropsicologici.

L’ateneo asiatico, tra l’altro, sta pianificando una sperimentazione clinica con una sostanza estratta dai funghi, l’ergotioneina.

  • Si tratta di un amminoacido con funzioni antiossidanti e antinfiammatorie, assimilabile con la dieta, dalle potenziali proprietà antinvecchiamento e antidemenza, il cui deficit nel sangue era stato notato in una precedente ricerca dagli stessi scienziati su anziani sofferenti di declino cognitivo.

 

Fonte: Ok Salute e Benessere, maggio 2019

 




Be Sociable, Share!

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *