«Mal di testa: ho provato di tutto, cosa posso fare per migliorare la mia situazione?» – risponde il Dottor Marco Stegagno…

MAL DI TESTA

La domanda di Carla

«Ho 36 anni e soffro sin da bambina di mal di testa. Ho provato di tutto: almeno una decina di farmaci diversi (sto meglio all’inizio, ma dopo qualche mese che li assumo torna tutto come prima). Ho fatto alcune sedute di agopuntura e anche le punture di botulino alla tempia. Sono stata nei centri specializzati per cefalea di La Spezia, Parma e Firenze, nulla.

  • Continuo ad avere il mal di testa quasi tutti i giorni e per alleviare il dolore devo prendere anche 2 o 3 bustine di Aulin ogni volta.  Attualmente sono in cura con il Topamax, ma sono disperata perché miglioramenti non ce ne sono.

Chiedo gentilmente ai vostri esperti se mi possono indicare qualche cura o dieta in grado di aiutarmi a migliorare la mia situazione. Grazie per l’attenzione e complimenti per gli argomenti trattati dal blog, molto interessanti»…

Carla, dalla provincia di La Spezia

 

La risposta del Dottor Marco Stegano

«Cara lettrice… il problema che ti affligge è sicuramente una problematica da ricondurre ad un eccesso di energia sul meridiano energetico della VESCICA BILIARE (VB) , infatti, proprio all’altezza delle tempie, passa una diramazione di tale meridiano di agopuntura.

  • Per risolvere la tua cefalea, occorrerebbe drenare l’eccesso di energia su tale meridiano (il CHELIDONIUM è molto indicato…) oltre ad evitare tutti quei cibi che notoriamente sono “pesanti” per la VB, come gli agrumi (arance, pompelmi, mandarini ), yogurt, aceto (di vino, di mele e balsamico) il pomodoro (vero “veleno” in questi casi…)

Consiglio di effettuare un test x le INTOLLERANZE ALIMENTARI al fine di meglio definire il regime alimentare adatto al tuo caso…

Come ciliegina sulla torta , occorre completare il percorso con la “floriterapia” … utile a modulare gli aspetti emozionali negativi che hanno determinato l’insorgere del problema…scavando fino a un paio di anni prima del primo episodio, è possibile individuare il trauma responsabile del problema che oggi ti affligge….

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO, E QUELLO CHE PENSIAMO: occorre quindi lavorare a questi due livelli per riequilibrare lo “status” di un paziente…

Cordiali saluti….

Una risposta del Dottor Marco Stegagno

——————————-

Marco StegagnoMedico, Studioso di Omotossicologia Bioenergetica, il Dottor Marco Stegagno è nato a Bologna nel 1966, qui si laurea in medicina e si specializza in Chirurgia d’urgenza e di pronto soccorso.

Studioso di Omeopatia, Omotossicologia e Kinesiologia applicata. Diplomato in Agopuntura presso il centro Internazionale di Medicina Integrata, avendo seguito la scuola triennale diretta dal Professor Antonio Monti.

Applicando in maniera integrata gli studi fatti, opera una Omotossicologia Bioenergetica (cioè, applicata ai principi dell’agopuntura) completata dal test muscolare kinesiologico per un più completo approccio olistico al paziente, basato sul denominatore comune della valutazione delle intolleranze alimentari.

Per contattare il Dottor Stegagno:

 




Be Sociable, Share!

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *