Luca Avoledo: se vuoi dimagrire, fatti una pera. E tante verdure!

Praticamente tutta la verdura e la frutta fresca devono trovare largo spazio nel menù di chi desidera dimagrire o mantenere il peso sotto controllo. Vanno mangiati con moderazione solo i frutti molto zuccherini (uva, fichi e cachi) o i vegetali ricchi di amidi (come la patata, da consumare in sostituzione di pasta e pane e non come contorno).

Alcune varietà di verdura e frutta, però, contribuiscono più di altre a spingere l’ago della bilancia verso il basso (ovviamente al netto di condimenti e all’interno di un’alimentazione complessivamente equilibrata).

  • Si tratta di mele, pere, frutti di bosco (mirtilli, more, fragole ecc.) e verdure a foglia verde (biete, spinaci, lattuga, cicoria, catalogna, cime di rapa, broccoli, cavolo, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles). Il merito è soprattutto del loro quantitativo di fibra e del basso carico glicemico, che non provoca picchi di zucchero nel sangue.

Puoi massimizzare gli effetti “dimagranti” di questi e degli altri vegetali, tenendo meglio a bada l’appetito, se prendi anche la buona abitudine di mangiare la frutta come spuntino piuttosto che a fine pasto e, dove possibile, completa di buccia e semi. La verdura, invece, usala come antipasto e non come accompagnamento al secondo.

 

Fonte: un articolo di Luca Avoledo, naturopata, tratto da Confidenze 19/01/16 – www.lucaavoledo.it

Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *