La stupefacente azione antibiotica dell’aglio: un post del Dottor Antonio Colasanti!

L’aglio ha molte proprietà benefiche e farmacologicamente risolventi, tanto da farlo annoverare a buon diritto tra le meraviglie della natura.

Un vero laboratorio chimico, contiene:

  • bisolfuro di allile,
  • allicina sostanza antibiotica,
  • garlicina,
  • fitosteroli,
  • mucillagini,
  • ecc.

Volevo soffermarmi sulle proprietà antibiotiche, che andrebbero sfruttate in periodi invernali, dove batteri e virus la fanno da padroni.

  • L’azione battericida e batteriostatica si esercita su colibacillo, pneumococco, streptococco.
  • Ancora sul bacillo di Koch, sulla tubercolosi, ed esercita azione sugli stafilococchi.
  • Sul vibrione del colera, sul bacillo del tifo, sul bacillo della lebbra.
  • Ed ancora, sul bacillo di Yersin responsabile della peste che faceva migliaio di vittime nel 1700.
In tutti i casi di malattie infettive l’aglio esercita azione battericida e batteriostatico, cioè era conosciuto dai medici del 1200 ed anche prima.

Prima di visitare le case degli ammalati usavano mettersi sul viso una maschera che conteneva un preparato a base di aglio. I clinici russi hanno studiato il potere antibiotico dell’aglio tanto che questo vegetale viene chiamato “la penicillina russa”.

  • I sovietici lo usano sotto forma di oli volatili che vengono aspirati dal paziente. La loro azione e cosi potente che ne bastano poche gocce. Negli ospedali russi le otiti e le riniti vengono curate con applicazioni locali di olio di aglio.

Lo spicchio di aglio preso ogni ora, in ostia o masticato direttamente, agisce anche sulla malaria.

La sostanza che rende l’aglio cosi attivo contro i batteri e l’allicina. 1 mg di questa sostanza corrisponde a 15 mg di penicillina.

Inoltre insieme all’allicina, ci sono altri componenti volatili che rafforzano l’azione.

Le malattie con cui abbiamo risultati sono tifo, malattie infettive, parassitosi intestinali, malaria, bronchiti.

L’aglio è un coadiuvante energico contro i tumori in quanto inibisce lo sviluppo del neoplasma ed anche nell’azione preventiva contro queste patologie.

  • Il prof Menzel ha constatato che l’aglio e il vegetale più efficace contro il tumore, riscontrando che popolazioni le quali consumano abitualmente ed abbondantemente nell’alimentazione hanno una bassa incidenza di tali formazioni neoplastiche.

Valnet e Leclerc attribuiscono le proprietà anticancerose all’azione antiputrida intestinale e disinfezione intestinale, correggendo il terreno organico alterato.

Da ciò esposto, si evince le straordinarie proprietà dell’aglio, un portentoso vegetale che viene poco usato per lo sgradevole odore che lascia sull’alito, ma questo piccolo inconveniente e fortemente superato dalle sue proprietà farmacologiche.

Dottor Antonio Colasanti

 

questo link trovi altri articoli del Dottor Colasanti sul blog Bellezza & Benessere

 

Fonte: un articolo del dottor ANTONIO COLASANTI medico, fitoterapeuta e farmacista a Frosinone




Bellezza & Benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *